UFO

Ufo – la teoria degli Annunaki

Chi erano gli Anunnaki e perché ci importa? La risposta breve è: Gli Anunnaki erano il pantheon divino degli antichi Sumeri. E l’interesse per la cultura sumera è stato attivo e persistente da quando è stato scoperto nel 19 ° secolo – per diversi motivi. I Sumeri appaiono nel registro archeologico a partire dal 4500 aC circa. Situata nell’attuale Iraq, la regione, alias Mesopotamia, è stata a lungo definita “la culla della civiltà”. Sumer era una manciata di stati cittadini inizialmente governati da sacerdoti, ciascuno organizzato attorno a una città e un tempio ora chiamato “ziggurat” “Gli ziggurat, dedicati all’adorazione degli Anunnaki, erano piramidi stratificate con cime piatte. Queste comunità erano considerate “schiave servili” popolazioni dedite a servire gli dei del tempio, gli Anunnaki. Nel corso del tempo, il dominio del sacerdozio lasciò il posto ai re.

I Sumeri erano abili commercianti commerciali e acquistavano lapislazzuli dall’Afghanistan, cedro del Libano e oro della Valle dell’Indo. La loro cultura agraria ci ha fornito l’aratro e il “tempo” – il giorno e l’ora della durata di 60 ore.

La storia sumera è ricavata dalle prove archeologiche e geologiche – i documenti scritti sono sotto forma di tavolette cuneiformi. Secondo quanto riferito, sono stati recuperati circa mezzo milione di compresse, ma solo un piccolo numero è stato tradotto. Molto è stato anche imparato dalle traduzioni dei registri babilonesi; Sumer era considerato “antico” in epoca babilonese.

I Sumeri adoravano gli Anunnaki, che si dice fossero i figli della terra e del cielo; An, il dio del cielo, e Ki, la dea della terra. Il principale tra loro era Enlil, dio dell’aria. Questo pantheon passò alle culture accadica, babilonese e assira. L’Epopea di Gilgamesh, la storia del re storico della città-stato sumera Urek, è un’antica reliquia letteraria della cultura sumera.

I Sumeri sono tra i primi a lasciare registrazioni sofisticate delle loro osservazioni astronomiche. Il loro fascino per i cieli è evidente nel gran numero di foche e tavolette cuneiformi rinvenute di natura astronomica. I Sumeri furono i primi a dividere sia lo spazio che il tempo per unità di sei. La divisione moderna dell’anno in 12 mesi, le 24 ore di ogni giorno, la divisione delle ore in 60 minuti e 60 secondi e le divisioni del cerchio / sfera di 360 gradi, ciascuna composta da 60 minuti e 60 secondi di un arco, sono tutti sviluppi sumeri. Questa stessa divisione per unità di sei è stata osservata in molti dei più importanti megaliti britannici.

Oltre ad essere pensati come i sette grandi dei riuniti, l’ambiente mattutino delle Pleiadi era usato per segnare l’inizio e la fine dell’anno agricolo. Questo sigillo cilindrico (VA / 243 -Stato Museum, Berlino Est), mostra una “stella” con diversi (undici) pianeti che lo circondano. Tuttavia, poiché non ci sono registrazioni note dei Sumeri che hanno conoscenza di più di cinque pianeti nel nostro sistema solare, la giuria è fuori su ciò che rappresenta.

Sopra è la “narrativa” mainstream per quanto riguarda gli Anunnaki – altri hanno tratto conclusioni diverse basate su prove archeologiche, analisi della mitologia sumera e traduzioni di tavolette cuneiformi. Anunnaki e Ufo sono diventati sempre più popolari e molti iniziano a raccontare che i cosiddetti extraterrestri possano essere sempre stati loro.

L’autore Michael Cremo (“Forbidden Archaeology”) ha ricercato la storia dell’archeologia per oltre 40 anni, documentando risultati che sono stati esclusi dall’archeologia tradizionale e accademica; scoperte che potrebbero interrompere la storia ampiamente accettata delle origini umane.

Cremo, insieme con l’autrice Zecharia Sitchin, Erich von Däniken (autore, “Chariots of the Gods”), autore e ricercatore Michael Tellinger, e molti altri, argomentano in modo convincente che gli Anunnaki erano, in effetti, esseri extraterrestri che si atteggiavano a “dei”. “Questa teoria afferma anche che queste divinità” celesti “hanno ingegnerizzato geneticamente la razza umana come una specie schiava, il che può spiegare legami deboli nella storia evolutiva. Queste teorie hanno dato vita all’ipotesi dell’antico astronauta affermando che gli esseri extraterrestri si sono atteggiati come dei per influenzare gli affari umani per millenni.

Sitchin afferma anche che antiche iscrizioni riportano che la civiltà umana in Sumer della Mesopotamia fu istituita sotto la guida di queste “divinità”, e la sovranità umana fu inaugurata per servire da intermediario tra gli Anunnaki e l’umanità. Sitchin crede che le ricadute delle armi nucleari usate durante una guerra tra fazioni degli extraterrestri sia il “vento malvagio” che distrusse Ur intorno al 2000 aC (Sitchin stesso rivendica l’anno esatto nel 2024 aC), come riportato nel Lamento di Ur.

Sitchin sostiene che la sua ricerca coincide con molti testi biblici e che i testi biblici provengono originariamente dagli scritti sumeri della loro storia.

Molti credono che Annunaki abbia estratto enormi quantità di oro usando il lavoro umano – questo è derivato da molteplici scoperte di antichi tunnel minerari in Sud Africa, oltre a cimeli e legami con i Sumeri. “Nessuno sa perché volevano l’oro, nessuno sa quanto è stato preso”, ha detto Tellinger. Ha aggiunto che Annunaki ha introdotto i concetti di denaro, finanza e debito alle società umane.

I Sumeri possedevano una comprensione avanzata della matematica, della lingua e dell’astronomia. Tuttavia, non ci sono prove che questa conoscenza si evolva nel tempo come ci si aspetterebbe. Esiste solo ed è scritto come portato dagli dei Anuna che venivano dalle stelle. Ai Sumeri viene attribuito il merito di aver stabilito il nostro calendario dei giorni moderni e di conoscere i cicli del sole, della luna e dei pianeti visibili. Conoscevano la lunghezza esatta di un anno.

I Sumeri furono la prima civiltà a dividere lo spazio e il tempo con fattori di sei.

La divisione contemporanea dell’anno in 12 mesi, 24 ore giorni, ore in 60 minuti con 60 secondi sono tutti documentati dai Sumeri. Questa divisione per fattori di sei fu successivamente trovata in diverse altre strutture megalitiche in altri continenti.

La comprensione sumera del tempo dà una prospettiva agli scritti conosciuti come la “Lista dei re”. Questa cronaca della regola inizia con i sovrani supremi originali di Anuna che sono decenti dal cielo nella “regalità”. Si dice che sia successo dopo una grande alluvione. Si ritiene che ciò si riferisca all’inondazione biblica. Elenca quindi tutti i governanti Anuna che seguirono e per quanto tempo regnarono. Sorprendentemente, molti di loro sono elencati per governare per centinaia di anni. Altro per tempi molto più brevi (in media 30 anni). Il primo sovrano ha tenuto il potere per 1200 anni! (ovviamente una esagerazione) Non possiamo immaginare che questo sia vero poiché la durata della nostra vita umana è in media di 70-90 anni. Tuttavia quelli che credono nella teoria degli Annunaki come extraterrestri avanzi considerano che un essere altamente avanzato, milioni di anni più sviluppato di noi, possa aver raggiunto questo tipo di longevità. Consideriamo la nostra durata media della vita di 70-90 anni rispetto a quella degli esseri umani durante il primo secolo aC che ha vissuto in media 30 anni. Ora, immagina quale effetto può avere un milione di anni di evoluzione nella nostra vita.

La Lista dei re cronaca 433.000 anni di regola Anuna. Ciò significa che l’età degli dei Anuna ha attraversato un periodo di tempo molto più lungo di quanto la storia registrata di tutte le civiltà sulla Terra combindasse. L’Anuna / Annunaki sarebbe stato sulla terra 430.000 anni prima di qualsiasi prova di storia registrata che sia stata scoperta. Non possiamo immaginare questa quantità di tempo poiché la nostra limitata esperienza nella storia documentata è inferiore a 6.000 anni in totale (dalla Mesopotamia a oggi). I resoconti di persone che vivono in questi periodi di tempo si trovano anche nella Torah ebraica e nei testi della Bibbia cristiana chiamati il Vecchio Testamento. La vera domanda è quanti anni hanno questi racconti del tempo? Probabilmente molto più vecchio di quanto nessuno di noi possa immaginare.

Nel suo libro The Twelfth Planet del 1976, la scrittrice russo-americana Zecharia Sitchin affermò che gli Anunnaki erano in realtà una razza di esseri extraterrestri dal pianeta sconosciuto Nibiru, che venne sulla Terra circa 500.000 anni fa per estrarre oro. Secondo Sitchin, gli Anunnaki hanno ingegnerizzato geneticamente l’homo erectus per creare umani moderni che lavorassero come schiavi. Sitchin sostenne che gli Anunnaki furono costretti a lasciare la Terra quando i ghiacciai dell’Antartide si sciolsero, causando il Diluvio di Noè,che distrusse anche le basi degli Anunnaki sulla Terra.Questi dovevano essere ricostruiti e i Nephilim, che avevano bisogno di più umani per aiutare in questo enorme sforzo, insegnarono loro l’agricoltura. Ronald H. Fritze scrive che, secondo Sitchin, “gli Annunaki costruirono le piramidi e tutte le altre strutture monumentali di tutto il mondo che gli antichi teorici astronauti considererebbero così impossibili da costruire senza tecnologie altamente avanzate”. Sitchin sostenne anche che il Gli anunnaki si erano lasciati dietro ibridi umani-alieni, alcuni dei quali potrebbero essere ancora vivi oggi, ignari della loro stirpe aliena [Sitchin ha approfondito questa mitologia in opere successive, tra cui The Stairway to Heaven (1980) e The Wars of Gods and Men ( 1985). In The End of Days: Armageddon e la profezia del ritorno (2007), Sitchin predisse che gli Anunnaki sarebbero tornati sulla terra, probabilmente non appena 2012, corrispondenti alla fine del calendario del Lungo Conte Mesoamericano. Poiché l’estrazione mineraria è diventata così intensa, gli dei hanno creato l’uomo per aiutare con il lavoro. Gli scettici comunque si chiedono come mai gli Annunaki abbiano avuto bisogno di un aiuto visto che erano così evoluti da poter creare altri esservi viventi.

È interessante notare che secondo le teorie il primo uomo fu creato nell’Eden, che è descritto come il giardino degli dei nell’epopea di Gilgamesh. Si ritiene che si trovi da qualche parte tra l’Eufrate e il Tigri. I primi umani non furono in grado di riprodursi e furono successivamente modificati da Ninki ed Enki per rendere possibile la riproduzione. Questo fece arrabbiare Enili, il fratello di Enki, e iniziò un conflitto tra gli dei. Secondo i teorici di Sumerian Alien, questo conflitto è la ragione per cui gli Annunaki abbandonarono la terra e lasciarono gli umani a badare a se stessi.

I Sumeri non furono la prima civiltà a parlare di esseri venuti dai cieli sulla terra. Molte culture in tutto il mondo hanno storie simili e, spesso, questi esseri hanno garantito a queste culture una conoscenza inestimabile.

Gli scritti di Sitchin sono stati universalmente respinti dagli storici mainstream, che hanno etichettato i suoi libri come pseudohistory, sottolineando che Sitchin sembra distorcere deliberatamente i testi sumeri citandoli fuori dal contesto, troncando citazioni e traducendo le parole sumere per dar loro significati radicalmente diversi dalle loro definizioni accettate. Nondimeno, poiché Sitchin lavorava all’ombra dei più famosi Chariots of the Gods di Erich von Däniken, riuscì a sfuggire all’attenzione dei debunkers, permettendo alle sue teorie di diventare più influenti. Sebbene Sitchin stesso descrisse gli Anunnaki come umanoidi, in un libro pubblicato nel 1994, il teorico della cospirazione Arthur Horn propose di essere in realtà rettiliani. Il teorico della cospirazione britannica David Icke ha ulteriormente approfondito questa tesi sostenendo che le linee di sangue alieno sopravvissute menzionate da Sitchin erano la “Fratellanza di Babilonia”, una razza di alieni rettiliani rettiliani che controllano segretamente tutti i governi del mondo e mantenere gli umani ridotti in schiavitù, usando gli Illuminati.


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/lateoriadelcompl/public_html/wp-content/themes/vmagazine-lite/inc/vmagazine-lite-functions.php on line 704