Effetti Immagini

martedì 2 settembre 2014

11 Settembre 2001:
5 domande a Salvatore Santoru

"Se nient'altro ci riesce, un insuccesso spettacolare può sempre garantire l'immortalità."
John Kenneth Galbraith


Salvatore Santoru è un Ricercatore indipendente nonché Autore di "Informazione Consapevole".
Nico Forconi: "L'11 Settembre 2001, da chi hai appreso la notizia degli attentati?"
Salvatore Santoru: "Dai TG."

Nico: "Dove ti trovavi quando hai saputo la notizia?"
Salvatore: "Mi trovavo a casa."

Nico: "Qual'è il motivo che ti ha fatto dubitare della versione ufficiale a tal punto da iniziare una tua personale ricerca su quanto accaduto l'11 Settembre 2001?"
Salvatore: "Il fatto che tale attentato sia stato utilizzato per giustificare le guerre contro l'Iraq e l'Afghanistan, Paesi che, notoriamente, c'entravano ben poco con tale attacco."

Nico: "Come hai iniziato la tua personale ricerca? Da quale materiale sei partito?"
Salvatore: "Girovagando sul web e, precisamente, dal Sito "www.disinformazione.it" e dal Documentario "Inganno Globale"."

Nico: "Cos'è successo, realmente, quel giorno secondo te?"
Franco: "Quella che viene chiamata un'operazione 'false flag', una strage che è servita come pretesto da parte dei poteri forti che guidano gli USA per giustificare la loro politica estera imperialista in Medio Oriente, cose tra l'altro già programmate nel famigerato documento Rebuilding America's Defenses redatto nel 2000 dal PNAC, uno dei 'think thank' più influenti del panorama politico statunitense."
Segui Salvatore Santoru su popoffquotidiano.it

11 Settembre 2001:
5 domande a Vincenzo Ferraro

"Se nient'altro ci riesce, un insuccesso spettacolare può sempre garantire l'immortalità."
John Kenneth Galbraith


Vincenzo Ferraro, Ricercatore indipendente, nonché collaboratore di "Millennium - Partito Comunitarista Europeo".
Nico Forconi: "L'11 Settembre 2001, da chi hai appreso la notizia degli attentati?"
Vincenzo Ferraro: "La notizia degli attentati la seguii in diretta Tv... ricordo perfettamente quelle immagini in televisione... immagini che ricordo come fosse oggi; fiamme e fumo, le prime cose che notai, poi subito il secondo aereo contro la seconda Torre del Wtc. "

Nico: "Dove ti trovavi quando hai saputo la notizia?"
Vincenzo: "Ero seduto sul letto, osservavo la TV e ad un certo punto il programma si oscurò e incominciò la diretta da New York."

Nico: "Qual'è il motivo che ti ha fatto dubitare della versione ufficiale a tal punto da iniziare una tua personale ricerca su quanto accaduto l'11 Settembre 2001?"
Vincenzo: "I dubbi in merito alla versione ufficiale dell'11 settembre 2001 sono tanti. Solo dopo 5 anni incominciai a domandarmi del perché cinque anni prima avvenne quel disastro. Chi realmente volle la distruzione delle Torri Gemelli quel giorno di Settembre ? Tanti altri dubbi si sollevarono in me anche negli anni scorsi. Il prato verde e pulito del Pentagono dopo lo schianto del (presunto) aereo sulla faccia del Ministero della Difesa. Passaporti appena bruciacchiati, ritrovati nelle macerie dopo la caduta delle Torri. Il misterioso crollo dell'edificio numero 7, una DEMOLIZIONE CONTROLLATA... perfettamente controllata. Poi, ad un certo punto, le mie attenzioni si spostarono a Shanksville, dove, secondo le fonti ufficiali dell'intelliggence USA, un quanto aereo si schiantò al suolo e poco tempo dopo le Autorità della zona trovano soltanto una buca larga circa 5 metri e pochi o nessun rottame del 'Boeing'. "

Nico: "Come hai iniziato la tua personale ricerca? Da quale materiale sei partito?"
Alessandro: "La mia ricerca incominciò tramite un documentario in merito all'attentato di quel giorno. Poco dopo, circa 2 anni dopo, le mie attenzioni si spostarono su indagini che svolsi via Internet, tra fonti ufficiali governative e siti web vari... girovagai tra immagini e documentari."

Nico: "Cos'è successo, realmente, quel giorno secondo te?"
Alessandro: "La mia prima domanda fu: Perché? Era evidente che gli interessi dell'Imperialismo targato USA erano davvero alti. Il Medio Oriente è una delle Regioni più ricche al mondo, in senso di Petrolio, Gas e Materie Prime. Spinti quindi dai Mercati Finanziari e sopratutto dall'egemonia bellica che loro stessi possiedono, la scena della Geopolitica Internazionale cambiò radicalmente da quel giorno del 2001. Un giorno che segnò praticamente la famosissima BALCANIZZAZIONE della regione interessata. Oggi gli Stati Uniti coltivano i propri interessi in quella Regione (e non solo); hanno creato l'odierno ISIS, lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante, finanziandolo per guidarlo alla distruzione degli schemi sociali, politici ed economici. Rimane il fatto che ora agli USA servano le centrali nucleari del governo centrale Iraniano. Quando questo avverrà? E se avverrà quali conseguenze porterà al mondo intero? Dobbiamo solo aspettare il 2017."
Segui Vincenzo Ferraro su www.millennivm.org

domenica 31 agosto 2014

Il potere del rituale e la mente di Gruppo


http://www.macrolibrarsi.it/libri/__magia_applicata.php?pn=3509
Dal Blog LaGrandeOpera
Il termine “mente di gruppo” è talvolta usato liberamente tra gli occultisti come se fosse interscambiabile con “anima di gruppo”. I due concetti sono invece ben distinti, e lo spiega Dion Fortune.

L’anima di gruppo è il materiale grezzo della mente dal quale la coscienza individuale si va a differenziare grazie all’esperienza. La mente di gruppo si crea invece per mezzo della concentrazione di molte coscienze individuali sulla stessa idea/pensiero/ossessione.

 


I pazienti della cura Di Bella scrivono a Papa Francesco: " Siamo vittime della disinformazione"

di bella tumori papa
Dal blog LaGrandeOpera Hack Your Mind
Santità,
molte centinaia di ammalati in cura con il Metodo Di Bella Vi hanno in questi giorni scritto, indirizzandoVi un comune appello, una supplica, pregandovi di interessarvi a loro, emarginati e contrastati dalle istituzioni sanitarie italiane, mentre l’informazione di regime cerca con ogni mezzo di disinformare sulle evidenze scientifiche che stanno pienamente confermando il razionale, le basi biochimiche e molecolari e l’efficacia antitumorale del Metodo Di Bella. ...

sabato 30 agosto 2014

11 Settembre 2001:
4 domande a Federico Pier

"Se nient'altro ci riesce, un insuccesso spettacolare può sempre garantire l'immortalità."
John Kenneth Galbraith


Federico Pier è un Ricercatore indipendente, nonché Autore del Sito "Fractions Of Reality" e collaboratore di "Russia Insider".
Nico Forconi: "L'11 Settembre 2001, da chi hai appreso la notizia degli attentati? Dove ti trovavi quando hai saputo la notizia?"
Federico Pier: "Ero a casa e guardavo la televisione. La RAI mandò la diretta con le immagini."

Nico: "Qual'è il motivo che ti ha fatto dubitare della versione ufficiale a tal punto da iniziare una tua personale ricerca su quanto accaduto l'11 Settembre 2001?"
Federico: "Tra le infinite notizie lessi che due giorni prima dell'attentato alle Torri, la figura più importante della resistenza Afghana era stata uccisa. Si trattava di Ahmad Shah Massoud, figura di spicco dei delicati equilibri nel paese. Fu ucciso da un attacco suicida sotto forma d'intervista per un'emittente televisiva. A tutti gli effetti, un'operazione clandestina di qualche servizio segreto. Il 7 Ottobre, meno di un mese dopo l'attacco, iniziò l'operazione 'enduring freedom' in l'Afghanistan.
Il 'cui-prodest' era sufficiente per alimentare dubbi sull'11 Settembre stesso a quel punto. Oltretutto, nella storia dei conflitti americani, c'è sempre un pretesto per la guerra. Il colpo di grazia definitiva alla versione ufficiale arrivò quando iniziai ad informarmi su Osama Bin Laden ed 'Al-Quaeda'. Mi ricordo la narrazione ufficiale che poneva l'accento sulla colpevolezza dei presunti terroristi, ignorando totalmente i collegamenti Sauditi e i legami con la famiglia Bush."


Nico: "Come hai iniziato la tua personale ricerca? Da quale materiale sei partito?"
Federico: "La mia ricerca è partita da altri fattori e da altre direzioni, più che dall'evento dell'11 Settembre in se. Mi sono concentrato su questioni come le origini ambigue di 'Al-Quaeda' e sul personaggio di Osama Bin Laden. Riguardo all'evento in se, dell'11 Settembre ricordo di aver appreso con stupore tutta la vicenda del WTC7 (inclusi gli organi governativi che avevano uffici nel grattacielo e i documenti da loro custoditi - andati distrutti), compreso il pacchetto assicurativo stipulato da Larry Silverstein un mese prima degli attentati."

Nico: "Cos'è successo, realmente, quel giorno secondo te?"
Federico: "Personalmente ho poche certezze e pochi fatti che considero decisivi, quindi vado per punti schematici:
- Un aereo civile Boeing 757 non ha colpito il pentagono;
- La Torre Nord e la Torre Sud del WTC non sono crollate per causa dei danni occorsi nella parte superiore della struttura;
- Alcune persone sono morte nei sotterranei della North Tower e della South Tower, prima ancora che le Torri iniziassero a crollare;
- Il crollo, senza spiegazione, del WTC7... l'unico caso nella storia dell'edilizia mondiale;
- L'analisi di oltre 2.000 tra Ricercatori, Scienziati ed Ingegneri, con certificata esperienza nei settori interessati, che affermano che le cause del crollo delle due Torri e del WTC7, spiegate nella versione ufficiale fornita dal governo USA, sono incompatibili con le leggi della fisica;
- Tutte le incongruenze e spiegazioni fasulle riguardanti la vicenda dell'aereo 'United Airlines 93';
- I nastri sequestrati da agenzie governative e mai rilasciati che dovrebbero mostrare lo schianto dell'aereo sul Pentagono; nessuna spiegazione può razionalmente supportare l'occultamente di quel materiale, se non per fini ingannevoli;
- Le troppe coincidenze nella vicenda 'NORAD';
- La mera coincidenza che, ad ogni cambio di rotta di ognuno degli aerei sequestrati, vi fosse in corrispondenza, a terra, una pista di atterraggio sotto il controllo diretto o indiretto delle forze armate USA;
- La complicità di Israele e di tutti i legami diretti ed indiretti che sono emersi in 14 anni;
- La complicità dell'Arabia Saudita;
- 'Al-Quaeda', ovvero la 'Gladio B' della NATO; un'organizzazione creata per essere funzionale alle aspirazioni di egemonia globale degli stati uniti;
- I concetti di 'Inside Job' e 'False Flag', due caratteristiche insite nel DNA americano."
Segui Federico Pier su fractionsofreality.com

In Video Veritas

Loading...

QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA NESSUNA PERIODICITÀ, PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N. 62 DEL 7.03.2001. QUESTO BLOG NON È STATO CREATO A SCOPO DI LUCRO, LE PUBBLICITÀ CHE L'AUTORE INSERISCE NON SONO A PAGAMENTO. L'AUTORE NON HA ALCUNA RESPONSABILITÀ PER QUANTO RIGUARDA I SITI, I BLOG E, PIU’ IN GENERALE, TUTTI I LINK AI QUALI È POSSIBILE ACCEDERE TRAMITE I COLLEGAMENTI POSTI ALL'INTERNO DEL SITO STESSO, FORNITI COME SEMPLICE SERVIZIO. IL FATTO CHE IL BLOG FORNISCA QUESTI COLLEGAMENTI NON IMPLICA L'APPROVAZIONE DELLE PAGINE A CUI SI ACCEDE, SULLA CUI QUALITÀ, CONTENUTI E GRAFICA È DECLINATA OGNI RESPONSABILITÀ. L'AUTORE NON È RESPONSABILE PER QUANTO PUBBLICATO DAI LETTORI NEI COMMENTI AD OGNI POST O NELLE PAGINE DEL BLOG; I COMMENTI RITENUTI OFFENSIVI, DI GENERE “SPAM” O CONSIDERATI NON ATTINENTI, POTRANNO ESSERE CANCELLATI. I COMMENTI LESIVI DELL’IMMAGINE O DELL’ONORABILITÀ DI PERSONE TERZE, NON SONO DA ATTRIBUIRSI ALL’AUTORE, NEMMENO SE IL COMMENTO VIENE ESPRESSO IN FORMA ANONIMA E COMUNQUE SARANNO CANCELLATI APPENA POSSIBILE. DECLINO OGNI RESPONSABILITÀ PER GLI EVENTUALI ERRORI ED INESATTEZZE RIPORTATI NEL BLOG E PER GLI EVENTUALI DANNI DA ESSI DERIVANTI.

QUESTO BLOG UTILIZZA GOOGLE ANALYTICS, UN SERVIZIO DI ANALISI WEB FORNITO DA GOOGLE, INC. ("GOOGLE"). GOOGLE ANALYTICS UTILIZZA DEI "COOKIES", CHE SONO FILE DI TESTO CHE VENGONO DEPOSITATI SUL VOSTRO COMPUTER PER CONSENTIRE AL SITO WEB DI ANALIZZARE COME GLI UTENTI UTILIZZANO IL SITO. LE INFORMAZIONI GENERATE DAL COOKIE SULL'UTILIZZO DEL SITO WEB DA PARTE VOSTRA (COMPRESO IL VOSTRO INDIRIZZO IP) VERRANNO TRASMESSE A, E DEPOSITATE PRESSO I SERVER DI GOOGLE NEGLI STATI UNITI. GOOGLE UTILIZZERÀ QUESTE INFORMAZIONI ALLO SCOPO DI TRACCIARE E ESAMINARE IL VOSTRO UTILIZZO DEL SITO WEB, COMPILARE REPORT SULLE ATTIVITÀ DEL SITO WEB PER GLI OPERATORI DEL SITO WEB E FORNIRE ALTRI SERVIZI RELATIVI ALLE ATTIVITÀ DEL SITO WEB E ALL'UTILIZZO DI INTERNET. GOOGLE PUÒ ANCHE TRASFERIRE QUESTE INFORMAZIONI A TERZI OVE CIÒ SIA IMPOSTO DALLA LEGGE O LADDOVE TALI TERZI TRATTINO LE SUDDETTE INFORMAZIONI PER CONTO DI GOOGLE. GOOGLE NON ASSOCERÀ IL VOSTRO INDIRIZZO IP A NESSUN ALTRO DATO POSSEDUTO DA GOOGLE. POTETE RIFIUTARVI DI USARE I COOKIES SELEZIONANDO L'IMPOSTAZIONE APPROPRIATA SUL VOSTRO BROWSER, MA CIÒ POTREBBE IMPEDIRVI DI UTILIZZARE TUTTE LE FUNZIONALITÀ DI QUESTO SITO WEB. UTILIZZANDO IL PRESENTE SITO WEB, VOI ACCONSENTITE AL TRATTAMENTO DEI VOSTRI DATI DA PARTE DI GOOGLE PER LE MODALITÀ E I FINI SOPRAINDICATI.

IL BLOG UTILIZZA UN SERVIZIO DI STATISTICHE D'ACCESSO FORNITO DA ''HISTATS.COM'' DELLA SOCIETÀ PROTOSCONNECT SAGL. IL SISTEMA DI STATISTICHE È REALIZZATO MEDIANTE L'INSERIMENTO DI UNO SCRIPT PRESENTE ALL'INTERNO DELLE PAGINE DEL SITO. A SEGUITO DELLA CONSULTAZIONE DI QUESTO BLOG POSSONO ESSERE TRATTATI DATI RELATIVI A PERSONE IDENTIFICABILI. INFATTI, I SISTEMI INFORMATICI E LE PROCEDURE SOFTWARE PREPOSTE AL FUNZIONAMENTO DI QUESTO BLOG ACQUISISCONO, NEL CORSO DEL LORO NORMALE ESERCIZIO, ALCUNI DATI PERSONALI LA CUI TRASMISSIONE E' IMPLICITA NELL'USO DEI PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE DI INTERNET. IL SISTEMA DI STATISTICHE TRATTA ALCUNE INFORMAZIONI RELATIVE AL VISITATORE DEL BLOG, RACCOLTE IN FORMA ANONIMA DALLA ''HISTATS.COM''. IL ''TITOLARE'' DEL LORO TRATTAMENTO È LA SOCIETÀ PROTOSCONNECT SAGL CON SEDE IN VIA ALLA ROGGIA N. 32 - 6962 LOCALITÀ VIGANELLO - LUGANO (SVIZZERA).
PER OGNI ASPETTO RIGUARDANTE IL LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI E I TIPI DI DATI TRATTATI CONSULTARE LA PRIVACY POLICY DI ''Histats.com''.

INFORMATIVA PRIVACY (ART.13 D.LGS. 196/2003): I DATI CHE I PARTECIPANTI AL BLOG CONFERISCONO ALL’ATTO DELLA LORO ISCRIZIONE SONO LIMITATI ALL’ INDIRIZZO E-MAIL E SONO OBBLIGATORI AL FINE DI RICEVERE LA NOTIFICA DI PUBBLICAZIONE DI UN POST. PER POTER POSTARE UN COMMENTO INVECE, OLTRE ALL’EMAIL, È RICHIESTO L’INSERIMENTO DI NOME E COGNOME, CHE POSSONO ANCHE NON ESSERE PUBBLICATI INSIEME AL COMMENTO POSTATO DALL’UTENTE, MENTRE L’INDIRIZZO E-MAIL VIENE UTILIZZATO ESCLUSIVAMENTE PER L’INVIO DELLE NEWS DEL SITO. LE OPINIONI ED I COMMENTI POSTATI DAGLI UTENTI E LE INFORMAZIONI E I DATI IN ESSO CONTENUTI NON SARANNO DESTINATI AD ALTRO SCOPO CHE ALLA LORO PUBBLICAZIONE SUL BLOG, IN PARTICOLARE, NON NE È PREVISTA L’AGGREGAZIONE O SELEZIONE IN SPECIFICHE BANCHE DATI. EVENTUALI TRATTAMENTI A FINI STATISTICI CHE IN FUTURO POSSA ESSERE INTENZIONE DEL SITO ESEGUIRE SARANNO CONDOTTI ESCLUSIVAMENTE SU BASE ANONIMA. MENTRE LA DIFFUSIONE DEI DATI ANAGRAFICI DELL’UTENTE E DI QUELLI RILEVABILI DAI COMMENTI POSTATI DEVE INTENDERSI DIRETTAMENTE ATTRIBUITA ALLA INIZIATIVA DELL’UTENTE MEDESIMO, GARANTIAMO CHE NESSUNA ALTRA IPOTESI DI TRASMISSIONE O DIFFUSIONE DEGLI STESSI È, DUNQUE, PREVISTA. IN OGNI CASO, L’UTENTE HA IN OGNI MOMENTO LA POSSIBILITÀ DI ESERCITARE I DIRITTI DI CUI ALL’ ART. 7 DEL D.LGS. 196/2003. PER FAR VALERE TALI DIRITTI, L'UTENTE PUÒ RIVOLGERSI DIRETTAMENTE AL TITOLARE DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ALL'INDIRIZZO nico.forconi@tiscali.it.